lavoro e concorsi




Motivi di licenziamento per giusta causa

Negli ultimi anni abbiamo assistito a moltissime cause tra aziende e lavoratori in cui era in ballo il licenziamento per giusta causa del dipendente.

La Corte di Cassazione ha emesso sentenze che sono rimasti dei capisaldi e che possono aiutare i dipendenti a capire quali comportamenti devono assolutamente evitare per non correre il rischio di essere licenziati.

In particolare sono stati puniti tutti quei comportamenti in grado di compromettere il rapporto di fiducia tra datore di lavoro e dipendente.

Ecco un elenco, certamente non esaustivo, dei comportamenti che la Cassazione ha reputato motivi di licenziamento per giusta causa:

  • Timbrare il cartellino di un collega che non Ŕ ancora arrivato in ufficio
  • Rendersi irreperibili durante la malattia negli orari previsti per le visite di controllo
  • Effettuare un altro lavoro mentre si Ŕ ufficialmente in malattia
  • Insultare il proprio capo per e-mail
  • Utilizzare la carta di credito per motivi personali
  • Usare, in maniera massiccia, il telefono aziendale per telefonate private
  • farsi beccare spesso a dormire sul posto di lavoro

14 / 01 / 2013



Ultimi aggiornamenti

Scrivi il tuo commento sulla pagina
'Motivi di licenziamento per giusta causa '


Il tuo nome (facoltativo)

Contatti

Per contattare la redazione del sito Lavoroeconcorsi scrivere all'indirizzo email info@infoconsumatori.com

 

Buone Feste

Contratto di lavoro

Retribuzione lorda e netta

Orario di lavoro

Permessi retribuiti

Permessi legge 104

Permessi elettorali

Ferie e permessi non goduti

Busta paga

Motivi di licenziamento per giusta causa

Lettera di dimissioni

Congedo obbligatorio padre

Periodo di comporto

Retribuzione maternitÓ





 
www.lavoroeconcorsi.it di L.Funari - email info@infoconsumatori.com -